30 ANNI DI FARSI PROSSIMO

Il 29 novembre 2023 la nostra Cooperativa ha compiuto 30 anni. Farsi Prossimo è nata in un tempo storico in cui l’impegno della società civile, accanto al volontariato, ha dato vita alle prime esperienze di imprenditoria sociale.  

La nostra storia affonda le sue radici nella storia della città di Milano, si intreccia con quella della Chiesa milanese e di Caritas Ambrosiana.  È una storia di migliaia di altre storie, voci, volti. Sono gli uomini, le donne, i bambini, i ragazzi che abbiamo accolto e accompagnato, a crescere come cittadini, a realizzarsi come persone. Sono tutti coloro che hanno scelto e scelgono di investire le proprie energie in un’organizzazione che si prende cura e che chiede di dare il proprio contributo, in un lavoro che vuole avere un impatto sulla società e sul mondo che ci circonda. 

Scegliere di provare a cambiare le cose significa per noi continuare a mettere al centro la persona con la sua dignità e il valore fondamentale della relazione come opportunità di crescita. Significa stare dentro la Storia, farsene spettatori e attori. Significa credere nella possibilità di un futuro migliore. 

Questo è uno dei modi che abbiamo scelto per raccontare i nostri 30 anni, una storia nelle parole e nei volti di chi la costruisce tutti i giorni. 

Radici nella storia

Attraverso il sistema cooperativo si è dato valore e centralità all’apporto di chi lavorava nei servizi, mantenendo vivo e forte il legame con Caritas Ambrosiana. 

Giovanni Carrara, primo presidente di Farsi Prossimo  

Storia di una carità che si fa concreta

Caritas Ambrosiana crede in una carità intelligente, progettuale, riconosce la necessità di un’azione competente al fianco del volontario, per promuovere la dignità umana e rendere visibile la testimonianza della carità di tutta la comunità cristiana.

Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana   

Storie di sfide per il futuro

Far parte di una cooperativa dà valore non solo alle persone con cui lavoriamo, ma anche a chi lavora. Abbiamo bisogno delle energie dei nostri dipendenti e dei nostri soci, di nuove persone che scelgano di investire il proprio tempo e le proprie risorse in un lavoro bello e in un’organizzazione sociale che aiuta a crescere.  

Prosper e Serena, giovani soci e dipendenti di Farsi Prossimo

Una storia che si fa casa

Accoglienza e casa sono parole chiave del lavoro di Farsi Prossimo e dell’esperienza professionale e personale dell’incontro con l’altro: dare la possibilità di ricostruire, di sentirsi accolti, protetti, per accompagnare le persone alla piena realizzazione di sé. 

Paolo Grassini, responsabile area Minori e Famiglia 

Spettatori e attori della storia

La formazione di cittadini e la creazione di cittadinanza è un elemento fondamentale del nostro lavoro, per le persone che accogliamo e per tutta la comunità.

Paolo Pagani, responsabile area Grave Emarginazione 

Spettatori e attori della storia

Il sostegno da parte di nuovi cittadini e volontari può e deve essere un elemento di cambiamento sociale, da affrontare insieme, per poter dare uno sguardo e una società diversi domani.

Annamaria Lodi, presidente di Farsi Prossimo