SAI – COMUNE DI MILANO – RETE APPARTAMENTI

Area di intervento / Area Stranieri

Accoglienza e inclusione sociale di persone titolari di protezione internazionale – singoli e famiglie.

Attività

Accoglienza in appartamento, accompagnamento socio-educativo finalizzato all’utilizzo dei servizi del territorio e all’acquisizione di autonomia sociale ed abitativa.

Destinatari

Persone titolari di Protezione Internazionale – singoli e famiglie.

SPRAR – RETE APPARTAMENTI

 

Via Padre Carlo Salerio 51 – 20151 Milano

 

Indirizzo

Via Padre Carlo Salerio 51 – 20151 Milano
I diciassette appartamenti sono collocati in diverse zone della città di Milano.

Come raggiungerci

Fermata MM1 Lampugnano

Modalità di accesso

Segnalazione da parte dell’Unità Politiche per l’Inclusione e l’Immigrazione del Comune di Milano.

 

Organizzazione

L’attività si svolge in conformità con il Manuale operativo SAI ed è normato da Regolamento del Progetto SAI Milano.

Equipe

1 coordinatrice e 5 educatori (1 full-time e 4 part-time). È presente anche la figura del logista per la cura/manutenzione degli appartamenti e degli arredi.

 

Rete

Il servizio rientra nel Progetto SAI della città di Milano ed è gestito nell’ambito dell’Area Stranieri di Cooperativa.

Contatti

Elena Scichilone

COORDINATRICE

335.7356318

TELEFONO

AGGIORNAMENTI

news e approfondimenti sui progetti di quest’area.

Cara Lampedusa

Cara Lampedusa

di Francesca Volonté, assistente sociale di Casa Suraya Cara biblioteca di Lampedusa,mi chiamo Francesca, sono un’assistente sociale e lavoro in un Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo a Milano. È da Casa Suraya che stiamo consegnando a voi questi quadrati di...

Raccontare il nostro lavoro

Raccontare il nostro lavoro

di Sara Peroni coordinatrice di Casa Suraya In questo periodo ci chiediamo spesso come raccontare il nostro lavoro di operatori sociali. Ma in realtà è una domanda che ci accompagna un po’ da sempre: come possiamo rendere patrimonio condiviso e nello stesso tempo...

Quasi nove mesi

Quasi nove mesi

Sono passati quasi 9 mesi dall’inizio del conflitto in Ucraina. In questi mesi la nostra Cooperativa è stata ingaggiata sul fronte dell’accoglienza dei profughi in fuga dalla guerra: nei centri prefettizi, a Casa Monlué, nella rete appartamenti e nel CAS Cormano; nel...