SAI – LA SOGLIA DI CASA

Area di intervento / Area MSNA

La comunità accoglie minori stranieri non accompagnati in regime di seconda accoglienza

Si prefigge di offrire un contesto di cura e tutela per potersi sperimentare; promuovere lo sviluppo identitario della persona; sperimentare l’autonomia personale nei diversi livelli; sviluppare le competenze sociali e le capacità relazionali.

Attività

La struttura ha un funzionamento permanente per 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno.
Prevede il coinvolgimento attivo degli ospiti per quanto riguarda la gestione della casa e delle attività programmate.
Ogni educatore prevede alla stesura del progetto educativo personalizzato, condiviso con il minore, nel quale vengono definiti gli obbiettivi del percorso: scuola, formazione, lavoro, risorse personali)
L’equipe organizza le attività quotidiane sostenendo gli ospiti nei loro impegni e supportandoli nei momenti di svago, studio, ricerca del lavoro e di un’abitazione.

Destinatari

La comunità può ospitare 18 minori stranieri non accompagnati dai 16 ai 18 con possibilità di proroga di 6 mesi post 18 anni

COMUNITA’ PER MINORI LA SOGLIA DI CASA

Via Enrico Falck 28, Milano.

Indirizzo

Via Enrico Falck 28,  Milano.

Come raggiungerci

La struttura è facilmente raggiungibile, adiacente alla fermata M1 San Leonardo.

 

Modalità di accesso

I minori arrivano su richiesta da parte del Servizio Centrale e previa valutazione da parte dell’equipe educativa.

Organizzazione

La struttura afferisce al circuito SIPROIMI del Comune di Milano.

Prevede la presenza educativa sulle 24 ore, dotata di un regolamento interno, ogni ospite ha un Progetto Educativo Individualizzato. Settimanalmente è prevista un’équipe e mensilmente una supervisione.

Equipe

1 coordinatrice e 7 educatori.

Rete

Enti Pubblici (Tribunale per i Minorenni, Servizi Sociali Comunali, Unità Politiche per l’Immigrazione Area Emergenze Sociali, Città metropolitana, Regione), Servizi sanitari (ATS, ASST, consultori), Servizi specialistici (UONPIA, Fondazione Eris – SMI, Terrenuove), Realtà del territorio (scuole, oratori, biblioteche, Caritas, associazioni, cooperative) CPIA, Servizi per l’inserimento lavorativo (Celav, Fondazione Cova, associazione Umanitaria, Servizi per l’integrazione (Asnada, Save the Children, ACF).