COMUNITA’ PER MINORI MARTIGNONI

Area di intervento / Area MSNA

La comunità Martignoni si configura come servizio educativo, opera nell’ambito della tutela dei minori e accoglie nello specifico Minori stranieri non accompagnati garantendo protezione, tutela, sostegno nel percorso di crescita e di integrazione, promuovendone l’autonomia. L’accoglienza, la funzione educativa, la struttura organizzativa, nonché gli interventi e le proposte formulate ed attivate anche in collaborazione con altri servizi del territorio, sono finalizzate a favorire e supportare il processo verso l’autonomia degli ospiti. Autonomia intesa non tanto come autosufficienza ma come autorealizzazione e assunzione di responsabilità verso sé stessi e verso gli altri e come orientamento alla costruzione di legami sociali. 

 

Attività

I primi mesi di inserimento sono finalizzati all’accoglienza e all’osservazione del minore, all’espletamento delle pratiche burocratiche e documentali, alla ricostruzione della storia personale e familiare pregressa, alla formulazione delle ipotesi di intervento. In base agli elementi rilevati nella fase di osservazione viene definito, insieme al Servizio inviante, e in condivisione con il minore, il Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.) che sarà costantemente aggiornato e ridefinito.

Le attività riguardano l’ambito scuola/lavoro, le proposte per il tempo libero, la gestione della casa, della cucina, dei soldi, dei rapporti, delle proprie necessità, del proprio progetto. Strumenti fondamentali del lavoro quotidiano sono l’osservazione e i colloqui individuali.

 

Destinatari

La Comunità può accogliere dieci ragazzi adolescenti maschi di ogni nazionalità, cultura e religione, di età compresa dai 14 ai 18 anni (21 In caso di prosieguo amministrativo), che si trovano in difficoltà, in situazioni “pregiudizievoli”. Si tratta di ragazzi che necessitano di un’accoglienza residenziale temporanea che garantisca tutela, protezione, assistenza e di essere supportati nella ridefinizione del personale progetto di vita a partire dal contesto ambientale e relazionale di appartenenza e di prospettiva.  Attualmente la struttura ospita esclusivamente Minori stranieri non accompagnati.

 

COMUNITA’ PER MINORI MARTIGNONI

Via Bonaventura Zumbini, 19 -Milano

Indirizzo

Via Bonaventura Zumbini, 19 -Milano

Come raggiungerci

La struttura è adiacente alla Parrocchia SS Nazaro e Celso alla Barona. Queste linee hanno fermate in corrispondenza di Via Bonaventura Zumbini – 74, 91 (Bus); S9 (Treno); M2 (fermata Romolo).

 

 

Modalità di accesso

Il Servizio Sociale che intende richiedere l’ammissione di un minore in comunità contatta la struttura e invia una relazione con le informazioni in suo possesso, pedagogista e coordinatore valutano, con l’ausilio dell’equipe, la documentazione pervenuta per definire se la situazione del minore rientri nelle tipologie normalmente seguite, e la compatibilità con il gruppo di ragazzi già ospiti. Segue un incontro di approfondimento tra il Servizio Sociale inviante e le figure di coordinamento della comunità e la definizione del programma d’inserimento. L’inserimento degli ospiti può avvenire, previa valutazione degli operatori, anche su richiesta delle Forze dell’ordine e dell’Autorità Giudiziaria per 365 giorni all’anno, 24 ore su 24. In tal caso le Forze dell’ordine redigono un verbale d’affido del minore alla Comunità. La comunità invia una segnalazione scritta dell’avvenuta accoglienza tramite fax ai Servizi territoriali di competenza.   Il primo giorno lavorativo successivo, vengono intrapresi i contatti con tale Servizio per valutare insieme quale può essere il progetto da costruire.

Organizzazione

Presenza educativa sulle 24 ore. Regolamento interno. Progetto Educativo Individualizzato. Riunioni settimanali di équipe e supervisione mensile. Per ogni ospite viene tenuta una cartella personale che contiene i vari documenti identificativi personali, giuridici, sanitari, il Progetto Educativo Individualizzato, i progetti di inserimento nel contesto sociale, scolastico, lavorativo.

.

Equipe

Nella comunità operano una coordinatrice e 7 educatori. L’equipe è supportata da un supervisore e una pedagogista. La comunità educativa è anche aperte alla possibilità che studenti universitari vi possano effettuare tirocini e alla collaborazione con volontari.

Rete

L’équipe collabora con gli Enti Pubblici (Tribunale per i Minorenni, Servizi Sociali Comunali, Servizio di Pronto Intervento, Città metropolitana, Regione), Servizi sanitari (ATS, ASST, consultori), Servizi specialistici (UONPIA, NOA, SERT, CPS), Realtà del territorio (scuole, oratori, biblioteche, Caritas, associazioni, cooperative) – in particolare la Parrocchia SS Nazaro e Celso alla Barona che ospita l’unità d’offerta- , Servizi per l’inserimento lavorativo, Servizi per l’integrazione.

Il Servizio è sostenuto dalla collaborazione con Caritas Ambrosiana